Benvenuti nel sito dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Sez. Prov.le di Frosinone "ONLUS"
 home
    cerca
    mappa
 
Oggi:
L'associazione
Organigramma
Dove siamo
La nostra Storia
Comitati
Scopi e finalità
Servizi
Accompagnamento
Consulenza Scolastica
Libri
Legislazione
Assistenza pensionistica e fiscale
Anziani
Lavoro
Enti Collegati
U.Ni.Vo.C.
I.Ri.Fo.R.
A.S.D.
Stamperia Braille
Prevenzione Cecità
Siti Consigliati
Tiflologia
Ausili
Comunicati
Avvisi
Iscriviti alla Mailing List
Servizio Civile
Progetti
I nostro Volontari
Immagini
Mostra Tiflotecnica
Momenti belli
Versioni Precedenti
UIC vers. 1.0
UIC vers. 2.0
UIC vers. 3.0
Sito web della Regione Lazio
Seguici su Facebook
Area Riservata
Entra
SOGGIORNO ESTIVO ALBA ADRIATICA
La nostra sede non aveva mai organizzato un soggiorno marino in quanto in passato ci si era sempre prodigati per farne nelle località di  montagna oppure promuovere gite di più giorni in varie città italiane.


La proposta marina è stata ben accolta da un gruppo di persone che, entusiaste, sono partite per


Alba Adriatica. Questo centro marino è sorprendentemente vivace e ben organizzato e merita a pieno l’attestazione di Rimini del sud. Vi è un’ampia scelta di locali, un’infinita passeggiata e una pista ciclabile da cui è bene guardarsi, infatti è piena di ciclisti improvvisati e a nostro giudizio un po’ pericolosi.


Prima dell’arrivo del gruppo, avvenuto il 24 Luglio, il solito e consueto avamposto composto da due persone è arrivato una settimana prima tanto per saggiare il terreno. Ma ecco che all’Hotel Principe si vedono arrivare due pulmini e qualche macchina con l’intera truppa. Dire che il gruppo era eterogeneo non rende molto l’idea, visto che c’erano giovani di 20 anni e persone di 80. Possiamo qui affermare, senza paura di essere smentiti, che alcuni giovani erano vecchi, mentre gli anziani erano giovani! Un altro importante elemento è che con l’arrivo dei nostri è terminata la tranquillità dell’hotel con buona pace degli altri ospiti. La vivacità del gruppo è dimostrata dal fatto che, la mattina belli arzilli si andava al mare e si approfittava dell’ampia e lunga spiaggia per fare delle lunghe passeggiate. Anche su questo non si era molto d’accordo. Infatti il concetto di passeggiata variava a seconda della persona, pochi erano quelli che ne facevano di chilometriche. Qualcuno si è anche un po’ perso, una coppia è stata beccata lontano dall’ombrellone da un’improvvisa pioggia, ma nel contesto generale nulla di particolare da segnalare . I  pomeriggi pigri! Dopo il consueto e abbondante pranzo, vedeva i nostri riemergere dal torpore non prima delle 16:00- 16:30 e riapparire splendidamente in spiaggia. Dopo la ricca cena si cercava di smaltire il tutto con una passeggiata che finiva sempre o in una gelateria, o in una  yougurteria, in un pub o in un piano bar, comunque sempre restando in compagnia degli amici Bacco e Ciacco. La maggior parte delle persone rientrava stanca di non aver fatto nulla, non più tardi delle 23:00, mentre i più temerari allungavano la loro permanenza in città fino a notte inoltrata, anche se va detto che la mattina erano  comunque attivi. Durante la settimana è stata organizzata una gita a Teramo e a Montorio,  una sera, due equipaggi di quattro componenti ciascuno scorrabandavano con i famosi richeau seminando il panico fra i ciclisti ….  diciamolo pure …. questa è stata la nostra sottile vendetta nei loro confronti. Una mattina altri temerari hanno solcato il mar Adriatico, non molto lontano dalla riva, con i pedalò. Tranquillizziamo i lettori, informandoli che, alla guida di questi mezzi c’era sempre chi vedeva. Nel corso della vacanza non è mancato proprio  nulla, neppure gli improvvisati playboy, che vagavano per locali notturni in cerca di una conquista, nessuno saprà mai se questa è veramente avvenuta!! Cercheremo di darvene conto strappando loro una dettagliata confessione. Altri flash relativi al soggiorno sono legati ai giochi di società, come quello di indovinare le canzoni o il karaoke. Non sono mancati neppure i giochi con le carte, il tutto innaffiato dal servizio bar dell’albergo. Non abbiamo voglia di raccontarvi l’allegro ma nel contempo triste ritorno, del resto si sa, i luoghi di vacanza non sono altro che, effimeri paesi dei Balocchi, dove uno vorrebbe sempre rimanere, ma c’è un tempo per ogni cosa. Infatti finite le ferie, si torna alle normali attività quotidiane. Crediamo, comunque, che se fossimo sempre in vacanza, non sapremmo apprezzare questi bei momenti, finendo con lo stancarci. Il saluto che ci si è dati, conteneva il messaggio: lo rifaremo .. lo rifaremo!! E poi vanno ringraziate le persone che volontariamente hanno offerto il loro tempo per la buona riuscita dell’iniziativa.

Torna all'Elenco delle Notizie
Ritorna all'Home Page
Torna su

UICI - Frosinone 
via M.T. Cicerone n°120  tel. 0775 270 781  fax 0775 270 536
Sito web realizzato con la collaborazione dell'Associazione Guidiamoci