Benvenuti nel sito dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Sez. Prov.le di Frosinone "ONLUS"
 home
    cerca
    mappa
 
Oggi:
L'associazione
Organigramma
Dove siamo
La nostra Storia
Comitati
Scopi e finalità
Servizi
Accompagnamento
Consulenza Scolastica
Libri
Legislazione
Assistenza pensionistica e fiscale
Anziani
Lavoro
Enti Collegati
U.Ni.Vo.C.
I.Ri.Fo.R.
A.S.D.
Stamperia Braille
Prevenzione Cecità
Siti Consigliati
Tiflologia
Ausili
Comunicati
Avvisi
Iscriviti alla Mailing List
Servizio Civile
Progetti
I nostro Volontari
Immagini
Mostra Tiflotecnica
Momenti belli
Versioni Precedenti
UIC vers. 1.0
UIC vers. 2.0
UIC vers. 3.0
Sito web della Regione Lazio
Seguici su Facebook
Area Riservata
Entra
RELAZIONE PROGRAMMATICA 2013


Assemblea ordinaria dei soci del 23/09/2012 Veroli, largo catena snc (fr) Galleria la catena




Riportiamo di seguito per i nostri gentili lettori il documento programmatico approvato dalla nostra Assemblea dei Soci.





Gentilissimi Soci, Autorità,Volontari e Amici,

il Consiglio Provinciale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Frosinone riunitosi in data 01/08/2012 ha predisposto la presente Relazione Programmatica che sottopone al dibattito assembleare e alla vostra approvazione.

Il difficile momento che la Società sta attraversando a livello internazionale è ampiamente dibattuto dai mass media pertanto seppure non ci soffermeremo ad affrontarne i molteplici problemi che la crisi ha prodotto tuttavia va segnalato che la situazione creatasi si ripercuote pesantemente ed inesorabilmente sulle persone ed in particolare sui disabili e sui più deboli: lo Stato Sociale è quello che insieme alla Sanità e alla Scuola hanno visto perpetrare numerosi e ripetuti tagli chiamati in vari modi come ad esempio tagli lineari o riduzione della spesa pubblica.

Il fatto è che, pur cambiando terminologia o modo di chiamare la riduzione della spesa, le numerose manovre adottate negli ultimi 18 mesi stanno gravemente compromettendo anche la nostra azione sul territorio con pesanti ripercussioni sociali.

Sottoporre alla vostra approvazione un programma dettagliato di ciò che l‘Unione Italiana dei Ciechi ed Ipovedenti Sez. Prov.le di Frosinone dovrà e potrà fare nell’anno 2013, diventa quindi impresa ardua se non del tutto illusoria, pertanto ci limiteremo ad illustrare un programma essenziale delle attività.

E’ intenzione dei dirigenti dell’UICI mantenere un buono standard qualitativo dei servizi che sono già in essere evitando che il difficile momento comprometta le conquiste in termini qualitativi del nostro operato. In ogni caso va considerato che la riduzione del bilancio preventivo su alcuni capitoli di spesa, resasi necessaria in quanto sono previste minori entrate, porterà ad una diminuzione di alcuni servizi quali ad esempio l’apertura continuativa della sede Prov.le o la capillarità del servizio di accompagnamento così come lo abbiamo conosciuto e organizzato negli ultimi 15 anni.

Questa riduzione, in termini quantitativi e qualitativi, viene amplificata dalla mancanza di volontari del servizio civile che si spera di riottenere, almeno in parte, con il prossimo bando che verrà avviato nel 2013. Sarà necessario che la nostra Associazione continui a vigilare, come ha del resto ben fatto finora, sul mantenimento delle provvidenze economiche e sui servizi essenziali quali quelli scolastici e per l’assistenza ai ciechi pluriminorati.

Un altro aspetto importante su cui si dovrà lavorare il prossimo anno è l’avvio del nuovo centro polifunzionale presso l’ex ospedale Umberto I di Frosinone dove in convenzione con la ASL verrà riorganizzato il “Centro per l’ipovisione” e dove verrà istituito anche un “Centro per la riabilitazione psicomotoria” unitamente al “Centro diurno” già presente sul territorio. Quest’ultimo servizio viene gestito dal Centro Regionale di Roma che sarà partner del progetto su cui confidiamo molto anche per promuovere meglio la conoscenza degli ausili tiflotecnici e tiflodidattici non tralasciando tutti gli aspetti legati alle nuove tecnologie informatiche che sono in continua evoluzione. Dovremo impegnarci in un pieno e convinto rilancio delle attività del volontariato e porre maggiore attenzione alle campagne di autofinanziamento, indispensabili per il mantenimento della struttura dell’UICI così come la conosciamo.

Dovremo sviluppare meglio l’apertura dell’Associazione ai Soci sostenitori, già sperimentata durante l’anno 2012, riscontrando però difficoltà nell’avvio di tale iniziativa soprattutto per mancanza di risorse umane coinvolte. Questa ma anche altre iniziative ormai strategicamente importanti come l’annuale lotteria, la vendita della uova di pasqua e la campagna della donazione del 5 per mille, sono sempre maggiormente fondamentali per garantire a tutti una seria e competente presenza sul territorio. Altro aspetto che auspichiamo sia in crescita è quello relativo alle attività di Patronato e CAF già intraprese da noi in maniera diretta dal 1 Aprile e che ha dato fin ora risultati altalenanti. Si dovrà valutare attentamente come impostare i rapporti con gli Enti Locali al fine di garantire ai nostri studenti una corretta e serena integrazione scolastica anche per le diverse competenze che quest’ultimi andranno ad assumere all’interno di un riordino che non condividiamo ma che dobbiamo necessariamente adattare alle nostre esigenze e che per questo richiede una maggiore presenza e capillarità sul territorio.

Ad oggi non siamo ancora riusciti a risolvere i problemi legati al proseguimento dei servizi soprattutto per quanto concerne l’assistenza specialistica nelle scuole di ogni ordine e grado. Molteplici sono gli aspetti su cui dobbiamo e possiamo intervenire quali per esempio l’organizzazione delle attività ludico ricreative e dei soggiorni, sarà inoltre nostro impegno promuovere le attività sportive sia agonistiche che amatoriali sostenendo in modo convinto l’Associazione sportiva dilettantistica “Ciociari non Vedenti”.

Nel corso del 2013, come già sottolineato, andranno reperite altre risorse affinché si possa garantire alla biblioteca multimediale “Aurelio Nicolodi” di proseguire nella predisposizione e stampa di testi soprattutto scolastici in tutti i formati necessari per i nostri studenti. Dovremmo inoltre assicurare attraverso la biblioteca multimediale la pubblicazione dell’audio gazzettino “Uicinforma” e la distribuzione del libro parlato a coloro che ne faranno richiesta.

Come potete capire ci aspetta un lungo e difficile lavoro a cui nessuno deve e può sottrarsi infatti solo se l’UICI si presenterà all’appuntamento con il nuovo anno unita e sostenuta convintamente da tutti i suoi soci potrà vincere le sfide che ci attendono. In questo lavoro che ci aspetta è ancor più importante che dirigenti e soci lavorino insieme per il raggiungimento degli obiettivi comuni e per la crescita associativa che meritiamo e che nel tempo nessuno ci hai mai regalato.

Per il Consiglio Direttivo


           Il Presidente Provinciale

          Claudio Cola

 

Torna all'Elenco delle Notizie
Ritorna all'Home Page
Torna su

UICI - Frosinone 
via M.T. Cicerone n°120  tel. 0775 270 781  fax 0775 270 536
Sito web realizzato con la collaborazione dell'Associazione Guidiamoci