Benvenuti nel sito dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Sez. Prov.le di Frosinone – "ONLUS"
 home
    cerca
    mappa
 
Oggi:
L'associazione
Organigramma
Dove siamo
La nostra Storia
Comitati
Scopi e finalità
Servizi
Accompagnamento
Consulenza Scolastica
Libri
Legislazione
Assistenza pensionistica e fiscale
Anziani
Lavoro
Enti Collegati
U.Ni.Vo.C.
I.Ri.Fo.R.
A.S.D.
Stamperia Braille
Prevenzione Cecità
Siti Consigliati
Tiflologia
Ausili
Comunicati
Avvisi
Iscriviti alla Mailing List
Servizio Civile
Progetti
I nostro Volontari
Immagini
Mostra Tiflotecnica
Momenti belli
Versioni Precedenti
UIC vers. 1.0
UIC vers. 2.0
UIC vers. 3.0
Sito web della Regione Lazio
Seguici su Facebook
Area Riservata
Entra
MILLE MODI DI LEGGERE
Il giorno 13 Maggio 2014 alle ore 10.00 presso l’Auditorium della Biblioteca di Ceccano si terrà un convegno dal titolo “Mille modi di leggere: il piacere di leggere senza fatica – senza barriere”.
Le barriere non sono solo quelle architettoniche, ce ne sono di molte tipologie, una di queste può essere la possibilità di leggere libri da parte di persone non vedenti, con difficoltà di lettura, dislessici e ipovedenti.
Bisognerebbe garantire a tutti la possibilità di trovare libri e risorse adatte alle singole capacità di lettura, questo è uno dei temi che verrà affrontato durante la mattinata.
Interverranno al convegno il Sindaco del Comune di Ceccano, Manuela Maliziola, l’Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Ceccano, Maurizio Cerroni, il Presidente del Sistema Biblioteche Valli del Sacco, Danilo Collepardi, la Responsabile del Servizio Disabilità Linguistiche e Cognitive in Età Evolutiva - A.U.S.L. di Frosinone, Daniela Pezzella, il Presidente dell’Associazione Italiana Dislessia- Sezione Frosinone , Catia Gismondi ed il Presidente dell’Unione Italiana dei Ciechi ed Ipovedenti – Sezione Provinciale di Frosinone, Claudio Cola.

Torna all'Elenco delle Notizie
Ritorna all'Home Page
Torna su

UICI - Frosinone 
via M.T. Cicerone n°120  tel. 0775 270 781  fax 0775 270 536
Sito web realizzato con la collaborazione dell'Associazione Guidiamoci