Benvenuti nel sito dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Sez. Prov.le di Frosinone ľ "ONLUS"
 home
    cerca
    mappa
 
Oggi:
L'associazione
Organigramma
Dove siamo
La nostra Storia
Comitati
Scopi e finalità
Servizi
Accompagnamento
Consulenza Scolastica
Libri
Legislazione
Assistenza pensionistica e fiscale
Anziani
Lavoro
Enti Collegati
U.Ni.Vo.C.
I.Ri.Fo.R.
A.S.D.
Stamperia Braille
Prevenzione Cecità
Siti Consigliati
Tiflologia
Ausili
Comunicati
Avvisi
Iscriviti alla Mailing List
Servizio Civile
Progetti
I nostro Volontari
Immagini
Mostra Tiflotecnica
Momenti belli
Versioni Precedenti
UIC vers. 1.0
UIC vers. 2.0
UIC vers. 3.0
Sito web della Regione Lazio
Seguici su Facebook
Area Riservata
Entra
SODDISFATTI PER IL DDL TERZO SETTORE. UN PO' MENO PER LE COPERTURE

Il Forum Nazionale del Terzo Settore sul testo definitivo del DDL di Riforma del Terzo Settore: Buon testo, ma ora pronti per Legge di StabilitÓ e iter parlamentare del DDL



Pietro Barbieri, Portavoce del Forum Nazionale del Terzo Settore, ha stamattina partecipato, invitato dal Ministro Poletti e dal Sottosegretario Bobba, alla conferenza stampa di presentazione del testo del DDL di Riforma del Terzo Settore, dell'impresa sociale e per la disciplina del Servizio civile universale, che inizia il suo iter di approvazione parlamentare.

" Si tratta di un buon testo - dichiara Barbieri - di cui siamo complessivamente soddisfatti, per l'articolazione e la complessitÓ dell'articolato, che abbraccia tutta la normativa del Terzo Settore e che ha saldi ancoraggi costituzionali, solidaristici e si pone in una prospettiva di riduzione delle diseguaglianze. Siamo anche soddisfatti per l'attenzione che il Ministero del Lavoro ha prestato alle nostre segnalazioni e sottolineature, in particolar modo nell'articolo 2, nel quale vediamo recepite diverse nostre istanze, volte a valorizzare, in un contesto di legalitÓ e trasparenza, il grande portato di utilitÓ sociale, freschezza, vivacitÓ, complessitÓ e innovazione del Terzo Settore Italiano.

Certamente, accanto alle molte luci - prosegue Barbieri - vediamo anche delle ombre. In particolare lascia perplessi il riferimento ad un tetto al 5 x1000 legato a non precisate risorse disponibili. E permangono dei dubbi circa il collocamento e l'impostazione della nuova disciplina dell'impresa sociale. Siamo per˛ certi che durante il percorso parlamentare, il testo potrÓ essere ulteriormente migliorato. E in questa azione, il Forum continuerÓ ad essere in prima linea nel fornire il proprio contributo, collaborazione e supporto.

Notiamo ovviamente anche la mancanza di un'adeguata copertura economica, all'altezza delle tante sfide che il DDL si pone, specie con riferimento al Servizio Civile universale e alla stabilizzazione del 5 x1000. C'era da aspettarselo, dopo i dati di questi giorni, ma non possiamo non esprimere delusione. La Legge di StabilitÓ 2015 sapevamo che sarebbe stato terreno di lavoro per povertÓ, non autosufficienza e politiche sociale. Lo sarÓ, ora, anche per il Servizio Civile, per il 5 per mille e la fiscalitÓ di vantaggio per il Terzo Settore - conclude il Portavoce Barbieri -. Raccogliamo in questa direzione con soddisfazione l'impegno assunto stamane dal Ministro Poletti, se veramente vogliamo dare gambe all'assunto "lo chiamano terzo settore ma in realtÓ Ŕ il primo".

Torna all'Elenco delle Notizie
Ritorna all'Home Page
Torna su

UICI - Frosinone 
via M.T. Cicerone n°120  tel. 0775 270 781  fax 0775 270 536
Sito web realizzato con la collaborazione dell'Associazione Guidiamoci