Benvenuti nel sito dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Sez. Prov.le di Frosinone – "ONLUS"
 home
    cerca
    mappa
 
Oggi:
L'associazione
Organigramma
Dove siamo
La nostra Storia
Comitati
Scopi e finalità
Servizi
Accompagnamento
Consulenza Scolastica
Libri
Legislazione
Assistenza pensionistica e fiscale
Anziani
Lavoro
Enti Collegati
U.Ni.Vo.C.
I.Ri.Fo.R.
A.S.D.
Stamperia Braille
Prevenzione Cecità
Siti Consigliati
Tiflologia
Ausili
Comunicati
Avvisi
Iscriviti alla Mailing List
Servizio Civile
Progetti
I nostro Volontari
Immagini
Mostra Tiflotecnica
Momenti belli
Versioni Precedenti
UIC vers. 1.0
UIC vers. 2.0
UIC vers. 3.0
Sito web della Regione Lazio
Seguici su Facebook
Area Riservata
Entra
ACCESSIBILITÀ E MINORAZIONE VISIVA: METODI, MEZZI E INNOVAZIONE
Il giorno 14 Marzo 2009, con inizio alle ore 11.00, presso l'Auditorium Comunale di Frosinone, sito in Via Marittima, nei pressi del Campo Coni, si terrà la presentazione ed inaugurazione del progetto finanziato dall'Assessorato Regionale alle Politiche Sociali, denominato "Accessibilità e minorazione visiva: metodi, mezzi e innovazione".


A tale manifestazione interverranno, oltre all'Assessore Regionale alle Politiche Sociali, Dr.ssa Anna Salome Coppotelli, i responsabili provinciali e dei distretti socio-sanitari e quanti operano, a vario titolo, nell'ambito sociale.


Il progetto si propone di creare servizi che rispondano alle esigenze, molteplici e tutte di carattere prioritario, dei minorati della vista e dei pluriminorati della provincia di Frosinone. Gli utenti coinvolti appartengono a differenti fasce di età come bambini in età prescolare, alunni della scuola dell'obbligo, adolescenti, giovani fino a trenta anni di età, lavoratori impiegati in vari settori, anziani, pluriminorati con diversi gradi di invalidità.


Le figure che vi operano detengono un'esperienza trentennale nell'ambito della cecità, pertanto rappresentano il fulcro del "progetto pilota" possibile da esportare nelle altre province del Lazio attraverso la creazione di una apposita rete di servizi integrati. Fra le altre figure che si intendono inserire all'interno del progetto vi sono i volontari del Servizio Civile Nazionale che saranno opportunamente formati per assolvere specifiche mansioni con e per utenti minorati e pluriminorati della vista. Entrando nello specifico del progetto, si sta predisponendo un "Centro di ascolto" attivo attraverso numeri verdi dove personale addetto offrirà informazioni, consulenza e, laddove basti, semplicemente un sostegno.


È previsto, inoltre, un potenziamento dei servizi di accompagnamento, già attivi presso l'U.I.C.I. di Frosinone, al fine di rispondere più adeguatamente alle esigenze degli utenti. Si sta, inoltre, lavorando alla realizzazione di diversi corsi per l'insegnamento della segnografia Braille a persone cieche mediante l'uso dei vari supporti di scrittura, quali tavoletta Braille e dattilo braille nonchè corsi di informatica di primo e di secondo livello per minorati della vista. Nei prossimi giorni verrà pubblicato un apposito bando volto a raccogliere adesioni da parte di coloro che sono interessati a ricevere un'adeguata formazione come operatori tiflologici nell'ambito della riabilitazione ed assistenza specialistica a persone cieche. Verranno promossi, inoltre, corsi di formazione professionale per operatori nell'ambito tifloinformatico e per digitatori di vari testi, compresi quelli scolastici. Nell'ambito di tale progetto non vengono tralasciate le attività sportive, quali ad esempio il corso di nuoto rivolto ad un numero massimo di 10 iscritti e quelle ludico ricreative quali eventi musicali, culturali, rivolte a tutti, con particolare attenzione alla terza età.


A questo punto intervistiamo il Presidente dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, U.I.C.I., Cola Claudio, e a seguire alcuni soci al fine di conoscere le considerazioni del Presidente e di catturare impressioni e commenti di alcuni dei fruitori dei servizi sopra esposti. "Presidente come nasce l'idea del progetto?". "Sicuramente dalla conoscenza dei bisogni della nostra categoria e da 39 anni di esperienza quotidiana sul campo. Da qui è partita l'idea di costituire un progetto a moduli al fine di organizzare in maniera continuativa sia i servizi che già sono in essere sia quelli di nuova concezione. Colgo l'occasione per ringraziare l'Assessore Coppotelli per aver interpretato al meglio le nostre esigenze offrendoci questa grande opportunità che anche per noi rappresenta una sfida." Ora ascoltiamo il parere di Laura, una giovane non vedente di 29 anni: "Mi sono avvicinata all'Associazione da bambina e nel tempo ho potuto usufruire dei servizi organizzati da questa istituzione; tuttavia si avverte l'esigenza di un salto di qualità, in particolar modo ritengo necessario approfondire le conoscenze inerenti le attuali tecnologie informatiche, che attraverso programmi e periferiche speciali, stanno aprendo nuove opportunità di comunicazione per le persone non vedenti agevolandole notevolmente sia nel campo della formazione sia rispetto a nuove prospettive occupazionali." A queste considerazioni aggiungiamo quelle di Giovanni, un ipovedente di 63 anni: "Mi sono trovato nella condizione di perdere la vista a causa del diabete e quindi di riconsiderare e riadattare la mia vita quotidiana; in questo ho avuto un notevole sostegno, sia morale che professionale, dall'Associazione, grazie alla possibilità che mi è stata data di frequentare specifici corsi volti alla acquisizione di tecniche che mi agevolassero nell'affrontare adeguatamente questa nuova condizione. Il progetto, sicuramente, va in questa direzione perché interviene nei giusti ambiti". Concludiamo dando la parola alla Vice Presidente dell'U.I.C.I., Barbara Spaziani: "All'interno dell'Associazione mi occupo soprattutto del Volontariato e del Servizio Civile. Il progetto mi piace perché non solo offre nuove opportunità ai non vedenti, ma favorisce l'integrazione degli stessi con i volontari, coinvolgendo nel contempo i giovani".



Il Presidente

Claudio Cola

Torna all'Elenco delle Notizie
Ritorna all'Home Page
Torna su

UICI - Frosinone 
via M.T. Cicerone n°120  tel. 0775 270 781  fax 0775 270 536
Sito web realizzato con la collaborazione dell'Associazione Guidiamoci