Benvenuti nel sito dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Sez. Prov.le di Frosinone – "ONLUS"
 home
    cerca
    mappa
 
Oggi:
L'associazione
Organigramma
Dove siamo
La nostra Storia
Comitati
Scopi e finalità
Servizi
Accompagnamento
Consulenza Scolastica
Libri
Legislazione
Assistenza pensionistica e fiscale
Anziani
Lavoro
Enti Collegati
U.Ni.Vo.C.
I.Ri.Fo.R.
A.S.D.
Stamperia Braille
Prevenzione Cecità
Siti Consigliati
Tiflologia
Ausili
Comunicati
Avvisi
Iscriviti alla Mailing List
Servizio Civile
Progetti
I nostro Volontari
Immagini
Mostra Tiflotecnica
Momenti belli
Versioni Precedenti
UIC vers. 1.0
UIC vers. 2.0
UIC vers. 3.0
Sito web della Regione Lazio
Seguici su Facebook
Area Riservata
Entra
MANIFESTAZIONE
L’Assemblea Nazionale dei Quadri Dirigenti dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, ha predisposto a partire da martedì 23 Giugno la mobilitazione a Roma e manifestazioni in tutta Italia che dovranno proseguire fino a quando non troveranno accoglimento le richieste rivolte al Presidente del Consiglio relative al servizio civile, all’integrazione scolastica, alle attività di patronato e al recupero dei tagli dei contributi statali erogati a sostegno dei servizi a favore dei non vedenti. L’Unione, attraverso le diverse iniziative, vuole denunciare, altresì, lo stato d’animo dei ciechi e degli ipovedenti italiani che si sentono abbandonati dal Governo e dal Parlamento Italiano. La sezione Provinciale di Frosinone, insieme a quelle di Latina Rieti e Viterbo, è chiamata a partecipare con una propria rappresentanza il giorno 24 Giugno. La stessa stazionerà a Roma, in Piazza Colonna, davanti alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, fino a quando non arriveranno risposte soddisfacenti dal Governo.


Per quanto concerne il servizio civile, si chiede l’approvazione del disegno di legge che prevede una speciale attenzione ai progetti aventi per oggetto l’assistenza specialistica ai disabili gravi e gravissimi. Rispetto all’integrazione scolastica si chiede l’attuazione della legge 69 del 2000 che stanzia risorse per l’assistenza ai minorati sensoriali, non applicata a seguito della mancanza di un regolamento a causa dell’ostinato rifiuto da parte del Ministero dell’Economia. L’ordine del giorno, prevede, altresì, una richiesta di proposta di legge che equipari l’assistenza fornita dalle Associazioni dei disabili più rappresentative alle attività dei Patronati. Si chiede, infine, un recupero dei tagli ai contributi statali che nonostante abbiano già perso il loro potere di acquisto a causa dell’inflazione, vengono, ora, decurtati ulteriormente di circa un terzo per effetto della riduzione della spesa pubblica.


Il Presidente Nazionale, prof. Tommaso Daniele, ha messo in evidenza come “tutti questi no hanno come conseguenza meno istruzione, meno formazione professionale, meno prevenzione, meno riabilitazione, meno impiego, meno accesso all’informazione, alla cultura, all’ambiente, all’arte, meno pari opportunità per tutti, il che equivale alla morte civile dei ciechi e degli ipovedenti. L’Unione, pur in presenza di una crisi economica oggettiva del Paese, non può rimanere inerte di fronte ai no del Governo, perché la soluzione dei problemi passa in un caso attraverso l’impegno di pochi spiccioli, negli altri attraverso il costo zero per la finanza pubblica”.


Torna all'Elenco delle Notizie
Ritorna all'Home Page
Torna su

UICI - Frosinone 
via M.T. Cicerone n°120  tel. 0775 270 781  fax 0775 270 536
Sito web realizzato con la collaborazione dell'Associazione Guidiamoci